domenica 30 giugno 2013

Il terremoto fra Lunigiana e Alpi Apuane del 21 giugno 2013 - 3: idiozie varie di un provocatore senza cultura scientifica



NOTA: IERI NEL MENTRE CHE SCRIVEVO QUESTO POST È GIUNTA LA NOTIZIA DELLA MORTE DI MARGHERITA HACK. DEDICO ALLA MEMORIA DI QUESTA GRANDISSIMA DONNA DI SCIENZA QUESTO POST, RICORDANDO LA SUA ATTIVITÀ CONTRO LE BUFALE ANTISCIENTIFICHE.

"Molti scienziati evitano degli argomenti per ragioni scientifiche. Infatti una osservazione può essere vagamente definita scientifica se gli scienziati la prendono abbastanza sul serio da discuterne. Il che significherebbe concedere ciò a cui aspirano oltre ogni cosa i suoi sostenitori: il riconoscimento della legittimità scientifica delle loro tesi". 
H.A Orr – Le Scienze – ottobre 2005".

Personalmente mi definisco uno che sa di Scienza e racconta di Scienza (anche se c'è chi sostiene che io sia uno scienziato...), quindi mi sento in grado di fare quanto Orr dice che uno scienziato non può fare; lui ha detto queste parole parlando di evoluzione e Intelligent Design (oddio.. intelligent.... mah...). In questo caso non ci sono di mezzo gli antievoluzionisti, ma i complottisti, ma Gianni Lannes, in una delle sue meno riuscite fantasie. Stavolta parla del terremoto delle Apuane. In attesa di una raccolta sulle voci più idiote che si sono sentite sul terremoto dell'Emilia, scritta a due tastiere con un mio amico che sta in zona, eccovi quanto ha detto Lannes, le cui sballate argomentazioni di scientifico non hanno niente, poco dopo il sisma del 21 giugno, con gli appositi commenti.

Strano: David Thorne, l'ambasciatore a stelle e strisce che sproloquia su tutto, si intromette nella vita politica italiana, e merita di essere rispedito al mittente con un biglietto di sola andata, stavolta non fiata.

Scusate esperti al soldo del potere. Ma per caso l'esercitazione militare che oggi si è tenuta dalle ore 9 alle 14 in mare, a 5 miglia dalla città di La Spezia (segnalata dall'ordinanza numero 120/2013 della Guardia Costiera di La Spezia), ha qualche attinenza con il terremoto odierno? Magari il ministro della Difesa in persona sa motivare la presenza di scie chimiche rilasciate copiosamente da aerei militari, in data odierna tra la Toscana e la Liguria?

Chissà perchè non trovo nessun legame fra una esercitazione militare ed una faglia che separa due blocchi dell'Appennino Settentrionale. Faccio anche notare che di “esercitazioni militari” davanti alla Spezia ne fanno parecchie, e di continuo, semplicemente perchè... è un porto militare.... e a giudicare dalla quantità di ordinanze della locale Capitaneria di Porto in materia è statisticamente possibile che un terremoto coincida con una esercitazione militare...
Quanto alle scie chimiche, troverei strana la mancanza di aerei sulla zona... allora sì che ci sarebbe da insospettirsi....

Vorrei sottolineare la definizione di “esperti al soldo del potere”. In quella categoria evidentemente vengono messi da Lannes tutti gli scienziati che sostengono la cosa più lapalissiana del mondo, cioè che i terremoti non si possono prevedere, ma si ha un'idea di dove potrebbero avvenire e, di conseguenza, con le armi della statistica, si può capire dove “è più probabile” che possano avvenire, quanto potranno essere intensi etc etc.
Respingo ovviamente l'ipotesi di essere al soldo di qualcuno. Anche io di americani, sottomarini nucleari, F35, mafia ed altre cose farei volentieri a meno e ho “parlato male” delle attività petrolifere. Ma siccome per me le scie chimiche sono una cazzata non credo che dal punto di vista dei complottisti questo diventi un pregio...
Mi pace solo parlare di Scienza visto che in Italia ci sono molte persone che blaterano senza sapere. E Lannes è oggi il primo di questi.

E' uno stillicidio, ma la gente non ci fa caso fino a quando l'evento drammatico non colpisce personalmente, e magari uccide. Solo allora, forse, c'è una timida reazione, ovviamente decisamente contenuta. Ma è subito pronta la risposta banale dei soliti esperti di turno: tranquilli, tanto l'Italia è sismica. Certo, ma se diamo un'occhiata alle statistiche, non dico ai sismogrammi che rivelano un'origine artificiosa, ovvero indotta dei terremoti, scopriamo che il fenomeno mostra un'accentuazione in crescita negli ultimi 11 anni.

Ecco, e qui si va sulla geofisica “dura”: Lannes riesce ad affermare una cosa completamente fuori dal mondo: i sismogrammi attestesterebbero l'origine artificiale dei terremoti (anzi, “artificiosa”). Ora, non sono un geofisico ma un sismogramma lo so leggere benino anche io, almeno in maniera sommaria. E se arrivano prima delle deboli onde P seguite da forti onde S è assolutamente pacifico che il terremoto è dovuto al movimento di una faglia. Se arrivassero prima forti onde P e poi onde S più deboli, allora sì che sarebbe una esplosione.
Ma, attenzione, Lannes furbescamente non ipotizza nessuna esplosione. Nè per fortuna – bontà sua – non parla di forze del male che cambiano i sismogrammi per coprire una origine “artificiosa”. In realtà come vediamo nel prosieguo del post sono normali movimenti lungo le faglie. E allora, come fa a dire che questi eventi siano di origine artificiale? Bisogna andare in altri scritti del Nostro: semplicemente per la loro profondità.
E qui si sfiora il ridicolo (anzi ci si tuffa direttamente dentro il ridicolo).

Riprendo uno dei suoi meno riusciti (scientificamente parlando) articoli in cui scrive che “secondo i dati dell'INGV dal 2002 ad oggi il 98,5% dei terremoti che hanno bersagliato l'Italia ha un ipocentro estremamente superficiale, mediamente di 10 km”.
Ma va???? 
Ineccepibile visto che in Italia solo nell'arco eolico abbiamo scosse a profondità superiore agli 80 km. Il database dell'IRIS annovera per l'area italiana negli ultimi 40 anni poco più di 1000 scosse a profondità maggiore di 80 km: di queste solo una quindicina non sono nell'arco eolico ma in altre zone con limiti di zolla pregressi (convergenza di zolle sotto dell'Appennino Settentrionale) o incipienti (rottura nell'Adriatico della placca adriatica e canale di Sicilia). Li vediamo dalla carta qui accanto.

In altro post ha scritto che i terremoti normali avvengono a profondità superiori agli 80 km. E quindi la bassa profondità sarebbe una dimostrazione dell'origine “artificiosa”.
Ma quando mai....
Ma dove ha studiato geologia????
Innanzitutto osservo come nella stessa area della figura qui sopra in cui sono elencati 1060 eventi a profondità maggiore di 80 km, quelli a profondità minore sono oltre 100.000 e ben distribuiti nello spazio. Di questi 100.000 ben 80.000 hanno un ipocentro fino a 10 km, e meno di 5000 sono le scosse a profondità comprese tra i 20 e i 79 km. Vediamo qui sotto i più recenti:



Già questo dimostra che Lannes di terremoti non capisce nulla, ma vediamo dove avvengono i terremoti a profondità maggiore di 80 km. Lo evidenzia la carta qui sotto, sempre ottenuta con l'IRIS Earthquake Browser, in cui sono indicati gli ultimi 2000 eventi nel mondo a M uguale o maggiore di 5 con ipocentro a profondità superiori a 80 km: è facilissimo notare che li troviamo solo ed esclusivamente lungo i piani di subduzione (a parte uno sul plateau delle Kerguelen). In tutte le altre aree della Terra a 80 km di profondità c'è il mantello, dove NON ci sono terremoti. Si veda il caso del Tirreno, per esempio, da me descritto un anno fa.



Cioè...
in pratica a Lannes manca l'ABC della Geologia, e non è poco per chi vuole parlare di terremoti. Sostenere quello che sostiene lui ad un qualsiasi esame di Geologia o Geofisica vorrebbe dire essere sbattuto fuori a calci nel sedere.

Singolare coincidenza: da quando sono iniziate le sperimentazioni militari delle Forze Armate di Washington nel Belpaese, usano la nostra terra peggio di una latrina da sconquassare a piacimento, infischiandosene di milioni di vite.

Vabbè... lascio questo passaggio che non è attinente alle materie trattate su Scienzeedintorni soltanto per completezza ed informazione di chi scrive. 

Non sono una Cassandra.

Almeno l'originale aveva ragione quando prevedeva....

E non ha senso affermare ve l'avevo detto già l'anno scorso, esattamente a gennaio, poi ad aprile in Sicilia, infine in Emilia, ed altro ancora. Come da copione, purtroppo, va in onda l'ennesimo terremoto artificiale, vale a dire provocato, sollecitato, causato dalle attività belliche segrete della NATO in Italia. La prova? L'ipocentro superficiale e l'aerosolterapia bellica, nonché l'aumento intensissimo di onde ELF a bassissima frequenza.

Ad Aprile 2012 in Sicilia abbiamo avuto un evento M 4.4. nel mare vicino a Palermo. Non vedo di cosa stupirsi... ah, già... è superficiale, ergo è "artificioso".... 

Il meccanismo è alquanto elementare: infatti anche un negazionista cretino è in grado di afferrare il concetto se non avesse la mente bacata. Dunque, si irradia la ionosfera di onde ELF che poi si fanno ricadere su punti determinati della crosta terrestre, ossia faglie sismiche attive, scatenando un terremoto. In contemporanea di sparge in cielo il bario che rende l'aria estremamente elettroconduttiva. Così il gioco è fatto.


Questa è la cosa più geniale di Lannes (o, se preferite, la più demenziale). Avevo fatto notare in un post precedente come l'evoluzione e la tettonica delle placche sono “teorie unificanti” rispettivamente nelle Scienze della Vita e nelle Scienze della Terra. Oggi unendo HAARP e Scie chimiche abbiamo una “teoria unificante” del complottismo!!!!

Rimbalzo al mittente il termine “cretino”. Quanto a chi ha la mente bacata, se me o lui, io una risposta facile facile ce l'ho, se il tizio è in buona fede. Altrimenti la definizione potrebbe essere molto, molto più pesante che definirlo “irresponsabile”.

Vediamo ora cos'è HAARP (High-frequency Active Auroral Research). C'è al riguardo un ottimo e scientificamente rigoroso post di Fioba a proposito del terremoto del Giappone in cui vengono sbugiardati i complottisti. Lo so, Fioba quando ci si mette è molto pittoresco (lo amo anche per questo), quindi se volete qualcosa di più asciutto segnalo questo articolo di Gianni Comoretto, noto astronomo di Arcetri, che si incentra esclusivamente sul progetto.

In sintesi HAARP è un progetto scientifico che mira a conoscere meglio la ionosfera, come funziona e come può essere utilizzata per comunicazioni radiofoniche. Per farlo usano delle antenne che inviano onde radio a bassissima frequenza (ELF – Extremely Low Frequence). Queste onde riscaldano la ionosfera e ne provocano delle ondulazioni (molto deboli in confronto a quelle inviate dal Sole!). Ci sono anche i militari di mezzo, anzi la marina statunitense, perchè le onde ELF sono le uniche a poter essere captate dai sottomarini nucleari a zonzo negli oceani.
Queste onde, come le onde radio normali, si riflettono sulla ionosfera, almeno di notte: se vi ricordate con le radio AM di notte, quando le onde provenienti dal Sole non arrivano, si sentivano le trasmissioni radio di tutta la zona in cui era notte? Di giorno solo le stazioni più forti e più vicine erano in grado di essere ascoltate, perchè emettevano onde più potenti di quelle solari.

Ora, come fa notare Fioba, la questione è folle perchè senza addentrarmi nei calcoli che fa lui, l'energia che trasmette HAARP è quella di una lampadina, mentre per esempio quella del terremoto del Giappone equivale a qualche centinaio di bombe come quella di Hiroshima. Come è quindi possibile che un soffio provochi un uragano?

Penso che sia per questo problema quantitativo che i cazzari di HAARP si sono uniti ai cazzoni delle scie chimiche: infatti secondo loro gli aerei emettono il Bario ed altre sostanze che aumentano l'elettroconduttività dell'aria sopra le faglie. E quindi rinforzano la radiazione prodotta dal sistema HAARP.
Neanche a Star-Trek potevano pensare ad un'arma così micidiale....
Faccio anche notare che le onde ELF emesse dal Sole sono più intense di quelle emesse dal sistema HAARP di molti ordini di grandezza. Pertanto se con le onde ELF si potesse provocare terremoti artificiali, vi immaginate cosa potrebbe succedere quotidianamente nella zona di Terra illuminata dal Sole????? 

La solita cronaca. Un altro terremoto a distanza di poco più di un anno colpisce il centro nord. Una forte scossa di magnitudo 5.2 è stata avvertita alle 12.30 in Toscana, con epicentro tra le province di Lucca e Massa, e ha provocato danni alle abitazioni, un ferito e panico tra i cittadini che si sono riversati nelle strade.

Ho spiegato nel primo post dedicato al sisma apuano che i terremoti di questi ultimi due anni fra Toscana ed Emilia non sono una eccezione... 
Già, non sono stato in grado di essere preciso sul perchè … 
La Scienza si scusa per non essere sufficientemente esauriente del perchè i terremoti si addensino nel tempo e non abbiano una distribuzione temporale “random”... Questo è il motivo per cui c'è gente che si fa un mazzo tanto per studiare... ma tanto Lannes ha la soluzione....

Non ci sono vittime, ma sono stati segnalati danni alle abitazioni in Lunigiana e a La Spezia. E a Fivizzano, uno dei comuni toscani prossimi all’epicentro insieme a Minucciano, Fosdinovo e Casola Lunigiana, poco dopo le 14.30 si è verificata un’altra scossa di magnitudo 4.0. In tutto, secondo quanto registrato dalla Rete sismica nazionale, si sono verificate circa 20 repliche e il terremoto è stato avvertito anche in Emilia Romagna, Lombardia, Liguria, Piemonte, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

E questo dimostrerebbe l'origine “artificiosa”..... mah... ah, già, è stato un terremoto “superficiale”...

Come minimo, secondo gli esperti dello Stato tricolore dovremmo attenderci il peggio! Di certo la Terra non ha responsabilità diretta, ma viene violentata dall'uomo per scopi di dominio. L'Italia non si interroga. Neanche un sussulto d'orgoglio. Niente di nulla. Perché? Servilismo? Agonia mista a decadenza di una civiltà moribonda?


Sono ampiamente d'accordo sul fatto che l'Uomo stia violentando il pianeta in svariati modi, per esempio con l'inquinamento, la distruzione degli habitat naturali, la deupaperazione delle risorse idriche potabili, la dispersione di rifiuti. E che gli idrocarburi ed altre risorse naturali siano le motivazioni principali delle guerre di oggi mosse principalmente dagli USA, talvolta direttamente, talvolta per interposta persona (Libia, Afghanistan, Siria e – non so se se Lannes se lo immagina – persino i recenti tumulti in Turchia hanno la stessa motivazione). Ma francamente con i terremoti l'Uomo non c'entra una emerita mazza se non in alcuni casi (e in quelli non c'entra HAARP, ma c'entrano attività di estrazione idrocarburi o acque, oppure immissione di acque inquinate in profondità)

Inoltre in diversi suoi scritti scambia per una previsione e non per sane operazioni di prevenzione le “manovre” della Protezione Civile come elaborazione di scenari di disastro o acquisto materiali di emergenza.

Il popolo di una nazione priva di sovranità, massacrata in tal modo ha il dovere di risollevarsi per difendere i propri figli e le proprie madri! Soprattutto i padri, i patrioti, i partigiani devono dare ora il primo buon esempio. Io sono pronto.
Paralizziamo pacificamente l'Italia e cacciamo via gli invasori anglo-americani: con le buone o con le cattive. Su la testa!

Anche su questo non commento, ma mi piace citarvi una cosa che ha scritto Lannes in calce ad un'altro post, dopo aver invitato i soliti quaquaraqua negazionisti a tenersi alla larga: 
per gli scettici ad oltranza e i provocatori di circostanza. Questo modesto diario internautico da un anno e mezzo accoglie e raccoglie prove sulla genesi artificiale dei terremoti.

Avevo già provato a commentare un suo post. Ma questi signori sanno solo gonfiare il petto e quando vedono qualcuno che li potrebbe sbugiardare si chiudono a riccio lanciando invettive. Un confronto li sputtanerebbe... lo sanno benissimo.

Da ultimo una riflessione fatta da un mio corrispondente: fa veramente male che si tratti di una persona “impegnata” come Lannes, a veicolare la medesima ignorantia legis che sta alla base del consenso mafioso.



5 commenti:

Simone ha detto...

Logico. In nome della libertà della rete, chiunque è libero di dire le sue cagate su argomenti che non conosce e di spalare merda sul mondo scientifico.
Tanto quelli "del settore" sono tutti corrotti al soldo dei potenti e non diranno mai la verità, che risiede nelle voci di popolo, in chi "indaga" in indipendenza, nella fantasia complottista di certi bloggers ma soprattutto in chi la spara più grossa.

Non viene in mente a nessuno che sparare stronzate in nome della libertà del web va a ledere proprio il diritto di ricevere informazioni corrette degli utenti di internet?

Daniele ha detto...

Grazie Aldo! Come al Solito esaustivo!

Aldo Piombino ha detto...

ringrazio Daniele,
Quanto a Simone... purtroppo la scienza è democrazia solo quando si decide se spostare il limite Pliocene - quaternario o se Plutone è un pianeta o no.
Ma non si può decidere "democraticamente" se un terremoto è avuto a 10 o 40 km di profondità. O se è il caso di finanziare Giuliani o _Stamina.
Il problema è interessante ed è da un pò che sto pensando ad un post sull'argomento

DanielaP ha detto...

E' pazzo, ma sul serio, di quelli da interdire (ad esempio dall'utilizzo dei mezzi di comunicazione per la diffusione di deliri pericolosi).

Ander Elessedil ha detto...

Lannes e gli altri geni alternativi si sono persi una cosa.
A causa dei tagli lineari al bilancio USA, HAARP è chiuso da maggio.

http://www.arrl.org/news/haarp-facility-shuts-down

Quindi, il 21 giugno non era nemmeno acceso. Come il cervello di Lannes, d'altronde ;-)